Gelmini: Prima il lavoro e la crescita poi il confronto sulle coppie di fatto

La nota della parlamentare di Forza Italia

Mariastella Gelmini

"Premesso che compete al Pd e alle forze di maggioranza decidere le linee e le materie su cui accelerare o cambiare l’azione del governo, osservo che il lavoro e la crescita sono ritenuti da tutti i temi prioritari per uscire dalla crisi e ritengo quanto meno eccentrico mettere sul tavolo del confronto politico la questione delle unioni civili.

Con questo non intendo certamente sottovalutare la questione, perché il Parlamento di una grande democrazia non può ignorare una materia importante come il riconoscimento e l’estensione dei diritti civili. Verrà un tempo per affrontare questo tema delicato e molto avvertito nella società. Allora, lo dico soprattutto alla sinistra che difende ’la Costituzione più bella del mondo’, si dovranno valutare con grande scrupolo i costi di interventi legislativi e, proprio nel rispetto della Costituzione e dei vincoli europei, si dovranno valutare le necessarie coperture finanziarie e la loro sostenibilità nel tempo. Si tratta, a seconda delle norme da modificare nel codice civile, di oneri, come per esempio la reversibilità della pensione fra persone dello stesso sesso, di straordinario impatto sulla finanza pubblica. Sbandierare il tema delle unioni civili senza fare i conti con la realtà rischia di essere semplice propaganda".

Altre notizie