#Covid - scuole chiuse: Risposte chiare e sostegni a famiglia e personale scolastico

Il dossier dell’Istituto superiore di Sanità sulla scuola, che a causa della variante inglese registra un picco di contagi negli studenti tra i sei e i nove anni, non lascia spazi di manovra: a causa della maggiore aggressività del virus, nelle aree in cui i contagi superano i 250 casi ogni 100 mila abitanti gli studenti devono restare a casa.

Spetta al governo decidere le necessarie restrizioni, cioè se chiudere secondo i colori delle regioni o – come chiede qualche governatore – attuare una breve serrata su tutto il territorio nazionale. Sicuramente all’interno delle scuole le regole sono state rispettate, ma mentre la pandemia sta purtroppo riprendendo vigore va tenuta salda la bussola del principio di precauzione.

La linea di Forza Italia su questo punto è sempre stata coerente, ma, come abbiamo chiesto la “variante-sostegno per le imprese costrette all’inattività, in netta discontinuità con gli errori e i ritardi del precedente governo, allo stesso modo occorre un cambio di passo anche sugli aiuti alle famiglie, attraverso un preciso automatismo per cui dove chiudono le scuole scattano in tempo reale i congedi parentali straordinari, retribuiti ed estesi come età, oltre allo smart working e ai voucher baby sitter per lavoratori dipendenti e autonomi.

Le misure dovranno essere retroattive: chi sceglierà il congedo potrà recuperare l’indennità dovuta, e il bonus baby sitter potrà essere utilizzato per pagare le ore già lavorate. I nostri gruppi parlamentari hanno già predisposto un provvedimento ad hoc da inserire o in un decreto autonomo o nel decreto Sostegno.

 

 

 

#Covid - scuole chiuse: Risposte chiare e sostegni a famiglia e personale scolastico

Altre notizie